Il Sindaco che con un’ordinanza disattende il dPCM del Governo Conte
Novembre 5, 2020 1341 Visualizzazioni

Il Sindaco che con un’ordinanza disattende il dPCM del Governo Conte

Matteo Camiciottoli é il sindaco di Pontinvrea, in provincia si Savona, che ha firmato un’ordinanza che permette di tenere aperto le attività di bar e ristoranti sul territorio pontesino fino alle 23.00, disattendendo il dPCM del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
 
“L’ordinanza è volta a disattendere il Dpcm del 24 ottobre per due motivi principali. Il primo perché il Dpcm presenta profili di incostituzionalità palesi con evidente violazione dell’inviolabilità della libertà personale. Il secondo perchè non ci sono dati scientifici che provino che nei ristoranti e nei bar dopo le 18 si possa contrarre il virus del Covid-19. La chiusura delle attività dell’entroterra oltre che dichiarare la morte dei territori montani creerà sicuramente ricadute sull’occupazione e in termini di presidio del territorio. Queste iniziative se non supportate da evidenze scientifiche dimostrano solamente l’impreparazione del Governo a fronteggiare la tanto preannunciata ‘Fase 2’ nonostante ben sei mesi di tempo per mettere in sicurezza il Paese facendo ricadere, con iniziative incostituzionali e che hanno la parvenza di improvvisazione, tutto il dramma sociale ed economico sui territori soprattutto quelli più deboli come l’entroterra”, questa la dichiarazione del sindaco di Pontinvrea.
ordinanza del Sindaco di Pontinvrea

In questa fase storica tragica per il crollo dell’economia ed il serio rischio di fallimento di milioni di famiglie, abbiamo dunque un Sindaco che prende una posizione forte e decisa. Per noi fa il bene del suo popolo, crediamo inoltre che forse abbia studiato i dati ed i documenti ufficiali pubblicati da ISTAT, Istituto Superiore di Sanità, OMS, ed altri enti di ricerca nazionali ed internazionali, magari confrontandone le fonti.

Altri sindaci che hanno disatteso i DPCM

C’é da dire che non é stato l’unico sindaco ad aver preso iniziative, infatti già Vittorio Sgarbi, Sindaco di Sutri aveva proibito l’uso della mascherina nella sua città “all’aperto per evidenti ragioni di salute e al chiuso, salvo che in caso di assembramento, dalle ore 18.00 alle 6.00 del mattino”. L’ordinanza prevede addirittura la multa a chi indossa la mascherina senza necessità all’interno del comune del viterbese.

Vittorio Sgarbi, Sindaco di Sutri aveva proibito l'uso della mascherina

Vittorio Sgarbi, Sindaco di Sutri aveva proibito l’uso della mascherina

“L’uso della mascherina in luoghi pubblici, salvo che per il personale dipendente, appare in evidente contrasto con il tempo dedicato alla nutrizione che prevede di assumere il cibo senza mascherina. Appare quindi contraddittorio che dopo aver mangiato senza mascherina ci si alzi da tavola mettendosela. Si tratta di forme ridicole di ostentazione che nulla hanno a che fare con le esigenze sanitarie”, afferma il Sindaco della cittadina della Tuscia, il quale é anche parlamentare del ‘gruppo misto’.

A Sutri dunque, si verrà multati in ordine alla legge 533/1977 in materia di Ordine Pubblico. Infatti la legge all’articolo 2 prevede che non ci si possa circolare mascherati in volto: “é vietato l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo”.

Il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski

Il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski

Il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski invece con un messaggio facebook avvisa i cittadini che “non è previsto l’obbligo dell’utilizzo continuo della museruola all’aperto se siete soli”. Szumski aggiunge: “nemmeno se incrociate qualcuno per pochi secondi. Se la portate sempre per vostra scelta ok, ma non pretendiate che la portino gli altri in queste situazioni”.

Previous No all'obbligo per i bambini di tenere la mascherina al banco
Next Trump accusa brogli elettorali: "Abbiamo delle vere e proprie prove schiaccianti"

Può interessarti anche

NEWS

Paolo Limonta per tutti i bambini: “non mi farò rinchiudere in un contenitore di plexiglass”

Già partono nuove proteste, questa volta a parlare con amarezza, ma con forza per lottare, é l’assessore all’Edilizia scolastica del comune di Milano. Paolo Limonta, maestro di scuola elementare da

NEWS

Covid19 e vaccini: “possono sensibilizzare i destinatari del vaccino a una malattia più grave che se non fossero stati vaccinati”

Nello studio del “Divulgazione del consenso informato ai soggetti dello studio sul vaccino a rischio di peggioramento della malattia clinica dei vaccini COVID-19“, troviamo scritto che i vaccini covid-19 “progettati

NEWS

OMS: Il rilevamento dell’RNA virale con Rt-Pcr “non é necessariamente indicativo”

Mentre l’OMS, in seguito all’analisi di numerose pubblicazioni scientifiche mostra ancora forti dubbi sui tamponi, affermando che “Il rilevamento dell’RNA virale non significa necessariamente che una persona sia infettiva e