Judo Gran Prix Emilia Romagna Trofeo Italia 2020
14 Febbraio, 2020 248 Visualizzazioni

Judo Gran Prix Emilia Romagna Trofeo Italia 2020

Giorni di grande fermento per gli esordienti A e B di tutta Italia, i ragazzi hanno preparato i loro judogi, le loro cinture, le valige, le ultime cose, e sono partiti in vista del Judo Gran Prix dell’Emilia Romagna Trofeo Italia 2020, previsto per domani e per domenica.

L’evento, che quest’anno vede iscritti circa 1.000 ragazzi, è organizzato dalla FIJLKAM Comitato Regionale Emilia Romagna, in collaborazione con la sezione Judo della Polisportiva Comunale Riccione.

Alla Play Hall di Riccione i judoka italiani troveranno 8 aree per la competizione, questo al fine di agevolare nel migliore dei modi i combattimenti.

C’é da dire inoltre che i vincitori potranno migliorarsi nella Ranking List Nazionale.

 

L’organizzazione del Judo Gran Prix Emilia Romagna Trofeo Italia 2020

Sabato 15 febbraio si vedranno all’opera gli under 13 (circa 200), per il Grand Prix Esordienti A. Mentre domenica 16 febbraio sarà la volta degli under 15 (circa 800), per il Grand Prix Esordienti B.

Le gare, come recita l’informativa  FIJLKAM: “sono disciplinate dalle norme previste dal Regolamento d’Arbitraggio e dal Programma di Attività Federale FIJLKAM”.

Sede di gara: Play Hall in Viale Carpi 1 – Riccione

Classi di età e gradi: Esordienti A under 13, anno 2008 con grado minimo di cintura: gialla. Esordienti B under 15, anni 2007-2006, cinture: Verde – Blu – Marrone.

Categorie e tempi di gara Esordienti B: Categorie Maschili KG -38 -42 -46 -50 -55 -60 -66 -73 -81 +81. Categorie Femminili KG -40 -44 -48 -52 -57 -63 -70 +70. Durata incontro: 3 Minuti effettivi + Golden score (3 min.)

Premiazioni: Verranno premiati gli atleti classificati fino al 3° posto ex equo; verrà redatta la classifica per società, composta in base ai punteggi presenti sul regolamento; sarà assegnata la Medaglia per gli atleti 1°, 2° e 3° classificati a pari merito di ogni categoria di peso.

Verranno inoltre premiate le prime tre Società della Classe Esordienti B maschile e femminile.

Play hall di Riccione

 

Foto raccolte da:

 

 

Previous Judo Grand Slam di Parigi 2020, dai campioni ai tatami utilizzati
Next MISA Italia: Prevenire il bullismo con il massaggio a scuola (MISP)

Può interessarti anche

Educazione allo sport

La trasmissione dell’insegnamento da maestro a discepolo

E’ grazie al rapporto che si instaura tra docente e allievo che nascono quei processi determinanti per l’apprendimento, ma come dovrebbe essere la trasmissione dell’insegnamento da maestro a discepolo? Insegnare

Arti marziali

La progressione ideale secondo il pensiero del Maestro Kase

Riportiamo un passo dal libro di uno dei massimi esponenti dello Shotokan-Ryu, che ha lasciato in eredità uno dei più grandi Maestri di karate (non solo dello stile shotokan); il

Karate

Il maestro Gichin Funakoshi e il suo “shoto-niju-kun”

Il maestro Gichin Funakoshi fu uno dei più illuminati e lungimiranti maestri di karate. Sensei Funakoshi creò un sistema di difesa personale educativo e unico nel suo genere, un metodo