Kary Mullis: la PCR non ti dice se sei malato e non serve a diagnosticare malattie
Settembre 25, 2020 300 Visualizzazioni

Kary Mullis: la PCR non ti dice se sei malato e non serve a diagnosticare malattie

La Pcr é un processo per creare molto di qualcosa partendo da qualcosa“, lo dirà lo scienziato biochimico della Carolina del nord, in una delle sue risposte ai giornalisti che lo interrogavano sugli usi della PCR.

Andare a vedere chi era Kary Mullis dunque, soprattutto in questo periodo storico, ci pone in una dimensione particolare: come quando si mette la mano sul fuoco dei fornelli di casa convinti che non scottino.

Kary Mullis con la PCR – Polymerase Chain Reaction, ci vince (insieme a Michael Smith) il premio Nobel. Lo scienziato, morto, il caso volle, nell’agosto del 2019, in diverse conferenze ha più volte chiarito che il suo test non va utilizzato per misurare i virus (HIV e altri). Disse che la PCR serviva solo a “creare molto di qualcosa partendo da qualcosa”. Ha affermato che che non andava utilizzato per diagnosticare malattie, che inoltre: non si poteva usare per stimare la presenza di virus.

La tecnica PCR (già descritta da Kjell Kleppe e da Har Gobind Khorana, Nobel nel 1968) consente l’amplificazione in vitro di frammenti di DNA, ma Mullis la rende fondamentale per la biochimica e la biologia molecolare. Le applicazioni poi diverranno molteplici dal campo medico a quello investigativo.

Le vittorie di Mullis in campo scientifico

  • 1990: Premio Nazionale Biotecnologie, Premio Gairdner, R & S Scientist of the Year
  • 1991: Premio John Scott, conferitogli dal Comune Trust di Philadelphia
  • 1992: California Scientist of the Year Award
  • 1992: Premio Robert Koch
  • 1993: Premio nobel per la chimica 
  • 1993: Premio del Giappone, Thomas A. Edison Award
  • 1994: Laurea honoris causa di Dottore in Scienze presso l’Università della Carolina del Sud
  • 1998: entra nella Nazionale Inventori Hall of Fame, vinse anche il Ronald H. Brown Innovator Award americano
  • 2004: Laurea honoris causa in Biotecnologie Farmaceutiche presso l’Università di Bologna, Italia

 

Kary Mullis libro, ballando nudi nel campo della mente

 

Previous Coronavirus trovato nelle acque reflue di Torino, Milano e Barcellona nel 2019
Next Alessandro Del Piero in diretta con Special Olympics Italia per la European Football Week

Può interessarti anche

Attualità

Più della metà dei positivi sono probabilmente falsi, potenzialmente tutti

Il dottor Mike Yeadon afferma che metà o “quasi tutti” i test COVID sono falsi positivi. Ma non é il solo, in tanti oggi stanno prendendo posizione. Andiamo a leggere

Attualità

Stefano Scoglio: Il virus non é mai stato isolato. Lo confermano la Commissione UE ed il CDC americano

Il 27 settembre il dott. Stefano Scoglio, che ricordiamo essere stato candidato al Nobel per la medicina nel 2018 per i suoi studi sull’alga Klamath (presente in uno dei laghi dell’Oklaoma

Attualità

Rinascimento Italia: al via la protesta contro la mozione per l’obbligo del vaccino antinfluenzale

Rinascimento Italia ha dato il via alla protesta contro la mozione per l’obbligo del vaccino antinfluenzale presentata da Mariastella Gelmini e supportata dalla Società italiana di medicina pediatrica, la quale