SYT: I nuovi guanti per riprendere a giocare a tennis
Giugno 5, 2020 165 Visualizzazioni

SYT: I nuovi guanti per riprendere a giocare a tennis

Le nuove regole di sicurezza per il tennis prevedono, tra le altre cose, un guanto protettivo da utilizzare sulla mano non dominante, e quindi destra per i mancini e sinistra per i destrorsi.

Mentre i giocatori che fanno uso del rovescio bimane possono scegliere, in base alle indicazioni della federtennis, di non utilizzare il guanto, a patto però che facciano uso di gel disinfettante ad ogni cambio game.

Sono nate a tal proposito alcune idee che hanno visto anche la realizzazione di prodotti da utilizzare sui campi da gioco, per ovviare ai guanti in lattice, scomodi e certamente scivolosi.

Ma il guanto in altri sport non é affatto ricercato per le sue proprietà preventive di sanificazione, bensì per migliorare le prese durante il gioco. Ad esempio in quasi tutte le sacche da golf é presente il guanto in pelle o similpelle che i golfisti indossano sulla mano non dominante della loro impugnatura.

save your tennis

In provincia di Brescia c’é un azienda, la Profiler di Collebeato, che ha realizzato dei guanti in lycra che si chiamano SYT: “Save Your Tennis”.

I guanti della Profiler hanno inserti in similpelle con “puntinatura siliconica”, sono stati approvati dalla Federazione Italiana Tennis e portano ufficialmente il marchio FIT.

L’azienda dice che questo particolare garantirà una migliore sensibilità al momento del lancio di palla ed “in tutte quelle fasi non attive del gioco, in cui potenzialmente avviene un contatto diretto con la pallina”.

Caratteristiche tecniche del prodotto dal profiler.store

“Il materiale che ricopre la parte dorsale e del palmo è realizzato in lycra Eschler, tessuto next gen ad alta traspirazione. Questa tipologia di lycra è stata testata ed è già utilizzata con successo in diversi sport praticati ad alte temperature diurne.

Nella parte superiore del guanto, all’altezza del pollice, è stato applicato un inserto di spugna per consentire al giocatore di detergersi la fronte in caso di necessità. Il palmo del guanto è stato invece studiato per garantire la massima sensibilità della mano al momento del servizio.

Lo strato di similpelle collocato all’inizio del palmo e la puntinatura sui polpastrelli, facilitano l’impugnatura a due mani della racchetta, per un’esperienza di gioco ai massimi livelli di performance e naturalezza”.

Davide Zanetti, amministratore delegato di ProfilerGroupSupertennis, parlando dell’ispirazione del modello per la produzione, ha detto: “Siamo partiti dal guanto da ciclista perché secondo noi era il più simile a quello che doveva essere il prodotto definitivo: è un guanto molto traspirante e molto aderente alla mano. Sotto altri aspetti è completamente diverso perché ha le dita tagliate a metà. Abbiamo dunque sviluppato la copertura totale della mano e gli inserti non sul palmo ma soltanto nelle zone di contatto con la palla”.

 

 

 

Previous Venerino Poletti sulle mascherine a scuola: "imporre soluzioni di quel tipo è fuori luogo"
Next Mascherine DPI: quali effetti collaterali ed indesiderati

Può interessarti anche

Circoli di tennis

Federtennis: I benefit dei circoli di tennis per la ripartenza

La Federazione Italiana tennis ha adottato alcune misure per far fronte all’emergenza da nuovo coronavirus. Vediamo in che modo la Fit viene incontro alle strutture sportive e ai club di

Tennis

Il videomessaggio di Diego Maradona che accoglie Roger Federer in Argentina

L’ex capitano del NAPOLI ed ex CT della nazionale argentina ieri ha regalato a noi appassionati di tennis di tutto il mondo un’altra emozione grandissima…vediamo il videomessaggio di Diego Maradona

Corde, racchette e attrezzature 0 Commenti

TEST Racchetta Pro Kennex Ki 10

Presentiamo la nuova racchetta Pro Kennex Ki 10 nella nuova veste grafica, ma con la stessa qualità costruttiva di sempre, con le stesse attenzioni preventive nei confronti dell’atleta tennista. Se